Le 10 cose piú belle e gratuite da fare a Milano

Andrea Haaser's picture

La città della moda e degli aperitivi: ecco come Milano si presenta nell’immmaginario comune. Ma Milano ha in serbo davvero tanti lati sconosciuti ai più che meritano di essere visti. E nonostante tutti indichino la metropoli settentrionale come una macchina mangia soldi, ci sono molti luoghi da visitare che non necessitano di essere pagati nemmeno un centesimo.


Il Duomo di Milano

Il duomo di Milano

Prima di tutto, anche se può sembrare scontato, non si può non entrare nel famoso Duomo di Milano, la cui visita è gratuita.

Questa chiesa è il simbolo della città meneghina e dalla sua terrazza è possibile dare uno sguardo sull’intera città, giungendo persino a scorgere le alpi.


Castello Sforzesco e Parco Sempione

Castello SforzescoPer non parlare poi del bellissimo Castello Sforzesco, le cui mura racchiudono uno spettacolare profumo di ricordi e storia che non possono essere trascurati.

E nelle sue vicinanze non ci si può negare una passeggiata tra la natura che trova spazio all’interno della rigogliosa città lombarda tra gli splendidi giradini di Parco Sempione. Qui si possono osservare più di 50 specie differenti di flora, distribuiti lungo due percorsi botanici.



Arco della Pace

Arco della Pace
Il tutto poi è reso ancora più suggestivo dal laghetto situato nelle vicinanze dell’Arco della Pace.

Per chi invece vuole respirare l’ariamodaiola di Milano, non deve far altro che fare una passeggiata nella zona “in” della città: via Monte Napoleone e via della Spiga offrono le vetrine migliori del made in Italy e non solo.



La Galleria Vittorio Emanuele II

Galleria Vittorio Emanuele 2011Altro luogo tipico di Milano è la Galleria Vittorio Emanuele II, conosciuta come il Salotto di Milano, che mette in comunicazione il duomo con Piazza della Scala e al cui interno si possono osservare le vetrine di numerosi negozi e bar.





Corso Como

corso sempionePer chi è interessato alla vita della “ Milano da bere”, allora non si deve perdere una passeggiata dopo il tramonto nella zona di Corso Como, zona interamente tappezzata di localini per aperitivi e da discoteche in cui durante tutta la settimana prende vita la movida milanese.

Qui non è raro incontrare anche personaggi dello spettacolo in serate a loro dedicate dalle discoteche o semplicemente seduti al tavolino per consumare un drink in compagnia degli amici. Altra zona nota per gli aperitivi e i localini tipici milanesi è rappresentata dalle rive dei Navigli.

E nonostante possa sembrare un po’ macabro, anche il cimitero Monumentale merita di essere visitato: le sue dimensioni immense rendono l’idea di quanta gente viva e ha vissuto all’interno del capoluogo lombardo.

Piazza Reale

Calamita cosmica a Milano (Palazzo Reale)Nella top ten dei luoghi da visitare a Milano gratuitamente rientrano anche il Palazzo Reale, che è stato per diversi secoli la sede del Governo cittadino e che oggi si è trasformato in un importante centro culturale, e le numerose chiese e chiesette che ricoprono l’intera superficie meneghina.

Ed è poprio la convivenza di questi luoghi sacri con gli angoli profani della cittadina che rendono Milano un caleidoscopio di culture, tradizioni e usanze, all’interno del quale non ci si sente mai fuori luogo o annoiati.

12345

Passaparola