Consigli contro il caldo record

Andrea Haaser's picture

D’inverno fa sempre troppo freddo e d’estate troppo caldo: i meteorologi d’oggi sembrano aver scoperto l’acqua calda. Fuori da ogni giro di parole ciò che risulta essere davvero preoccupante nei periodi estivi è l’eccessivo caldo, caratterizzato da temperature record che arrivano a sfiorare anche i 40 gradi.

Come mettersi al riparo dalle ondate di afa che d’estate colpiscono soprattutto le città italiane e con esse tutti coloro che non possono permettersi di scappare a farsi un tuffo nel mare o a respirare un po’ di aria fresca tra i boschi delle montagne italiane?

Caldo record i pesaresi tutti al mare

Ecco alcuni utili consigli, validi soprattutto per anziani e bambini, per sopravvivere al caldo torrido delle estati italiane. Prima di tutto è bene evitare di rimanere esposti al sole durante le ore più calde della giornata, soprattutto tra le 12 e le 18.

I pericoli legati alla salute che il caldo provoca suprattutto sui soggetti più deboli possono essere riconosciuti e affrontati in tempo se si ascoltano i segnali di allarme che ci arrivano dal nostro stesso organismo. Uno di questi segnali di allarme è lo stato di spossatezza dovuto al caldo e causato in particolar modo dalla perdita eccessiva di acqua e sali in seguito a un’elevata sudorazione. #

È consigliabile quindi bere molta acqua e mangiare grandi quantità di frutta fresca, proprio per evitare il rischio di disidratazione. Spesso bisogna sforzarsi di bere anche in mancanza di sete, soprattutto se si è anziani, limitando l’assunzione di bevande gasate, zuccherate, ghiacciate e alcooliche.

È bene limitare anche il consumo di bevande contenenti caffeina, inquanto agiscono come diuretici. Un altro segnale preoccupante da non sottovalutare è rappresentato dai crampi, ulteriore conseguenza della perdita di grandi quantità di liquidi e elettroliti, non opportunamente reintegrati attraverso l’alimentazione.

Altri segnali che il nostro corpo ci invia per avvertirci del pericolo della disidratazione sono lingua e mucose orali secche, occhi infossati, aumento della temperatura corporea, nausea, aumento del battito cardiaco (tachicardia), abbassamento della pressione, aumento della respirazione, confusione mentale. In presenza di questi sintomi, non esitare a chiamare subito il proprio medico e nel frattempo stendersi con le gambe sollevate, posandosi una pezzuola bagnata o una borsa del ghiaccio sulla fronte.

Ulteriori consigli contro il caldo eccessivo sono: consumare pasti leggeri, indossare cappello e occhiali da sole, abiti comodi, traspiranti e freschi, preferibilmente di cotone, lino o fibre naturali.

Caldo record i pesaresi tutti al marePer i più fortunati, che hanno la possibilità di scappare dall’afa cittadina e rifugiarsi in qualche località marittima o al fresco in montagna, l’unico consiglio da seguire per evitare di soffrire eccessivamente il caldo è quello di non viaggiare durante le ore più calde della giornata, sfruttando anche le ore notturne se la meta da raggiungere è lontana, e tenere sempre a portata di mano una bottiglietta d’acqua.

Per chi invece rimane in città, per avere una casa più fresca è consigliabile tenere le finestre aperte al mattino presto, di sera e durante la notte, mentre, nelle ore più calde, sarebbe meglio chiudere finestre, tapparelle e tende.

In ogni caso la temperatura degli ambienti in cui si vive non dovrebbe mai scendere al di sotto dei 6-7 gradi rispetto alla temperatura esterna, perché questo potrebbe provocare eccessivi sbalzi termici all’uscita dai locali, causando problemi di salute. Seguendo questi semplici consigli si arriverà incolumi all’inverno freddo e gelido, durante il quale si rimpiangerà la tanto additata afa!

Ulteriori articoli:
Perché non riduciamo la disoccupazione giovanile
Come trovare finanziamenti per giovani imprenditori
Concetti chiavi del content marketing show piú importante dell´Europa - la Sascon 2013
Come atrarre i primi clienti

12

Passaparola